Specie invasive in Australia: minacce seri alla biodiversità australiana

L'Australia è uno dei paesi con la più alta biodiversità del mondo. L'Australia ha la più alta biodiversità dei rettili al mondo con 796 specie di rettili di cui 708 specie endemiche. Il paese ha 208 specie di anfibi autoctoni, 793 specie di uccelli di cui sono state introdotte 32 specie, 312 specie di mammiferi con 25 specie introdotte e vertebrati non ittici del 2009. L'elevata biodiversità dell'Australia ha affrontato diverse minacce con alcune delle specie elencate come minacciate e minacciate a causa delle numerose attività umane. Alcune delle principali minacce alla flora e alla fauna dell'Australia includono le attività agricole, i cambiamenti climatici, il bracconaggio illegale, la perdita di habitat e l'introduzione di specie invasive nel paese.

Panoramica delle specie invasive in Australia

Le specie invasive sono o specie di piante o animali che si verificano, a seguito di attività umane, oltre l'equa distribuzione normale che minaccia le risorse ambientali, agricole e di altro tipo attraverso i danni che causano. Le specie invasive in Australia hanno avuto un forte impatto sull'ambiente e hanno minacciato la qualità della biodiversità unica del paese e ridotto il numero di specie e la loro diversità. La maggior parte delle specie invasive fu introdotta nel paese durante la colonizzazione europea dell'Australia. La gestione delle specie invasive esistenti e la prevenzione di un'ulteriore introduzione della specie in Australia sono l'obiettivo principale del governo ambientalista e australiano. Le erbacce nel paese contribuiscono a una perdita annuale di $ 2, 5 milioni nella produzione agricola e ulteriori $ 1, 5 milioni nel controllo delle infestanti. Le specie invasive includono malattie, parassiti, animali selvatici, insetti, parassiti ed erbe infestanti.

L'introduzione delle specie invasive

La biodiversità unica dell'Australia era il risultato degli eventi geologici e climatici. L'Australia si è staccata dagli altri continenti milioni di anni fa per essere isolata nel processo. Il paese è stato isolato dalla pressione evolutiva rendendo la sua specie primitiva e meno competitiva rispetto al resto del continente. Per rafforzare la specie dell'Australia, ci fu un grande interscambio faunistico. Le prime specie invasive in Australia furono introdotte nel 1788 dai coloni europei. Il numero di specie introdotte nel paese è aumentato significativamente nel 19 ° secolo a causa del crescente insediamento che ha portato all'estinzione di alcune delle specie native.

Tipi di specie invasive

Malattie invasive e parassiti attaccano molte piante e animali, comprese le colture. Le piante e gli animali non rispondono bene al trattamento quando entrano in contatto con queste malattie e parassiti. L'Australia è la patria di 56 specie animali introdotte classificate in feroci, invasive e parassiti. Alcune delle specie animali introdotte includono il rospo della canna che da allora si è estinto, la volpe rossa, il coniglio europeo, i cammelli e il bufalo indiano. Queste specie sono state introdotte come parassiti, per attività ricreative e per controlli biologici. Tuttavia, la maggior parte di questi animali selvatici ha causato danni economici ed ecologici al paese. Altre specie invasive includono uccelli, insetti, parassiti e piante.

Controllo e gestione delle specie invasive

La gestione e il controllo delle specie invasive sono effettuati da singoli organismi, agenzie di conservazione e governo dell'Australia. L'Australian Quarantine and Inspection Service è un'agenzia incaricata di controllare l'ulteriore introduzione di nuove specie invasive. Un programma di controllo del rospo della canna da zucchero è stato avviato a Darwin e nell'Australia occidentale per controllare la diffusione del rospo di canna. I centri di ricerca cooperativa sono stati istituiti nel paese dal governo federale per assistere nel controllo di parassiti ed erbe infestanti. Tuttavia, è necessario fare di più per sradicare le specie invasive già esistenti come l'ape e la vespa europea.

Specie invasive in Australia: minacce seri alla biodiversità australiana

RangoSpecie invasiveIntrodottoRagionareIntrodotto daDistribuzioneLivello di minaccia
1Rospo di canna (Bufo marinus)1935Controllo biologico (scarabeo di canna)Sud America via HawaiiQueensland (esteso), nel nord del New South Wales, Top End, KimberleyEstremo
2Volpe rossa (Vulpes vulpes)1855Caccia ricreativaEuropala maggior parte dell'Australia continentale; piccoli numeri in TasmaniaEstremo
3Coniglio europeo (Oryctolagus cuniculus)1857Caccia ricreativaEuropaIn tutta l'Australia (estesa)alto
4Dromedario Camel (Camelus dromedarius)1840Bestia da somaIndiaAustralia centrale (estesa)Da medio ad alto
5Bufalo d'acqua (Bubalus bubalis)1829Bestiame domesticoIndonesiaTop Endmedio
6Capra selvatica (Capra hircus)1840Bestiame domestico??In tutta l'Australia (estesa)alto
7Gatto selvatico (Felis catus)1849AnimaliEuropaIn tutta l'Australia, tranne nelle foreste pluviali tropicali (estese)Dall'alto all'estremo
8Brumby (Equus ferus caballus)1788Fattoria e lavoro di utilitàEuropa; alcune importazioni successive dal Sud Africa e dall'IndonesiaIn tutta l'Australia (estesa)Da medio ad alto
9Asino selvatico (Equus asinus)1866Animali da imballaggio e da trasportoEuropaIn tutta l'Australia (estesa)Da medio ad alto
10Maiale selvatico (Sus scrofa)1788Bestiame domesticoEuropaIn tutta l'Australia, tranne nei deserti (estesa)alto