Paesi con una carenza di infermieristica

Infermiere e ostetriche sono componenti cruciali per l'assistenza sanitaria e l'accesso. In molte regioni del mondo, in particolare le zone rurali, gli infermieri e le ostetriche sono gli unici fornitori di servizi sanitari disponibili. I servizi dei medici sono spesso più costosi e concentrati principalmente nelle aree urbane. Senza infermieri e ostetriche, la lotta contro malattie trasmissibili e prevenibili con vaccini come il morbillo, la tubercolosi, la malaria e l'HIV / AIDS avrebbe meno successo. Questi professionisti forniscono uno screening precoce, una prevenzione e un supporto terapeutico per le persone che altrimenti non avrebbero accesso all'assistenza sanitaria. Il loro contributo al miglioramento della salute pubblica in tutto il mondo non finisce con la malattia. Contribuiscono anche a migliorare la salute materna e neonatale.

Accesso a infermiere e ostetriche

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha sempre sottolineato l'importanza degli infermieri e delle ostetriche come mezzo per raggiungere gli obiettivi di salute della comunità. L'organizzazione è impegnata in modo strategico a fornire infermieri e ostetriche culturalmente sensibili e ben addestrati alle cliniche del personale di tutto il mondo, in particolare quelle nelle aree a basso reddito perché la loro inclusione nella forza lavoro si è dimostrata efficace nei servizi di prevenzione e trattamento. I miglioramenti dell'accesso all'assistenza sanitaria, la prevenzione e il trattamento sono ancora disperatamente necessari in molti paesi in tutto il mondo; la mancanza di infermieri e ostetriche è una ovvia spiegazione per la scarsa salute pubblica. Alcuni paesi non hanno nemmeno un'infermiera o un'ostetrica per 1.000 persone.

Secondo i dati dell'OMS, i paesi con meno di un infermiere / ostetrica ogni 1.000 persone sono la Somalia (0, 61), il Madagascar (1, 06), il Bangladesh (2, 48), il Niger (3, 1) e l'Afghanistan (3, 2).

Implicazioni sul sistema sanitario

Questi numeri bassi hanno implicazioni molto gravi per l'attuale sistema sanitario in questi luoghi. Ciò significa che questi paesi non sono in grado di raggiungere gli obiettivi di sviluppo del millennio relativi alla salute. I paesi con un numero insufficiente di operatori sanitari in rapporto alla popolazione generale non sono in grado di fornire assistenza qualificata durante la nascita e mancano servizi di emergenza e specializzati per neonati e bambini. A sua volta, questo ha un impatto negativo sulle morti materne e neonatali. Quando le donne e i bambini sono a rischio, il benessere generale del paese è a rischio. Le nazioni hanno bisogno di governi che si dedicano al miglioramento della salute all'interno della popolazione, che forniscono istruzione e formazione agli infermieri e alle ostetriche e che promuovono politiche pubbliche incentrate sull'accesso all'assistenza sanitaria.

Paesi con carenza di infermieristica

RangopaeseInfermieri e ostetriche per 10.000 persone
1Somalia0.61
2Madagascar1.06
3Bangladesh2.48
4Niger3.11
5afghanistan3.20
6Tanzania4.13
7Gibuti5.35
8yemen7.30
9Costa d'Avorio8.52
10Marocco8.62