Nell'antica Roma che tipo di assemblea poteva dichiarare guerra?

Nell'antica Repubblica Romana (509-27 aC), le Assemblee Romane erano istituzioni chiave che fungevano da ingranaggi che facevano funzionare il ramo legislativo romano e attraverso il quale tutta la legislazione era teoricamente approvata. C'erano tre assemblee operate sulla base di cittadini comuni che votavano tutti i voti. Hanno avuto forti controlli sul loro potere da parte del potere esecutivo e dal Senato romano. Là tre assemblee erano il Consiglio della Pleba ( Concilium Plebis ), le Assemblee tribali ( Comita Tributa ) e l'Assemblea Centuriata ( Comitia Centuriata ).

Come si è formata l'assemblea centuriata?

Nella Repubblica romana, il potere di approvare le leggi fu dato a quelle che sarebbero diventate le tre assemblee menzionate nell'apertura. Il primo di questi organi legislativi fu la Comitia Curiata, che risale ai tempi del Regno romano (753-509 aEV). Alla fine, si è evoluto in Centuriate Assembly ( Comitia Centuriata) dopo che la repubblica fu formata.

Seguendo l'ultimo re di Roma, Lucio Tarquinio Superbo (? -495 aEV), abbattuto da Lucio Junius Brutus (? -509 aC), l'originale Comitia Curiata, rappresentante delle tre tribù maggiori, perse il diritto di emanare leggi. Tuttavia, hanno temporaneamente mantenuto il potere di lex curita de imperio . Ciò ha dato loro l'autorità di confermare la nomina dei magistrati, nonché di testimoniare la nomina di sacerdoti, adozioni e testamenti.

I poteri del Centuriate Assembly

Col passare del tempo, la Comitia Curiata divenne per lo più cerimoniale, e al suo posto emerse l'Assemblea Centuriata, un altro tipo di assemblea basata sulla ricchezza. L'appartenenza a questa assemblea fu divisa in secoli (cento uomini), con 373 uomini in totale. Ogni secolo ha votato come un blocco, con la maggioranza dei voti in ogni secolo ha deciso come ha votato quel secolo.

Ogni secolo riceveva un voto, indipendentemente dal numero di elettori detenuti da ciascuno. Una volta che la maggioranza dei secoli ha votato allo stesso modo su una determinata misura, la votazione è terminata e il problema è stato deciso. L'Assemblea Centuriata iniziò come una riflessione sullo status militare, ma si sviluppò per riflettere la ricchezza dei secoli, con i più ricchi che potevano superare i più poveri.

L'Assemblea Centuriata si sarebbe incontrata nel Campo Marzio (Campo di Marte), invece che nel Foro come nelle altre assemblee. I doveri di questa assemblea comprendevano eleggere vari tipi di magistrati di alto rango come censori, consoli e pretori. Hanno anche promulgato leggi che hanno concesso l'autorità di comando costituzionale a quei magistrati di alto rango che hanno eletto.

L'Assemblea Centuriata fu anche in grado di invocare la pena di morte per i romani che erano stati accusati di accuse politiche. Sono serviti come la più alta corte d'appello in alcuni casi giudiziari, in particolare quelli riguardanti il ​​perduellio (alto tradimento). Hanno anche ratificato i risultati di un censimento.

Solo l'Assemblea Centuriata poteva dichiarare guerra

Probabilmente il potere più importante dell'Assemblea Centuriata era che erano il gruppo che era in grado di dichiarare guerra e pace nella Repubblica Romana. Ciò è dovuto al fatto che l'assemblea è iniziata come una riflessione sullo status militare, quindi naturalmente la loro opinione sull'opportunità di dichiarare guerra o non importa.

Un collegio di preti (i fetali) sarebbe stato inviato allo stato che offendeva i romani e avrebbe riferito in lingua legalistica ciò che è dovuto alla Repubblica. Lo stato incriminato riceverà 33 giorni per decidere se soddisfare le richieste romane di riparazione.

Se le richieste non fossero state soddisfatte, i fetiales avrebbero dato il loro rapporto al Senato, che ha discusso se andare in guerra. Se il Senato si muoveva per andare in guerra, ordinava ai consoli di sacrificarsi agli dei per un esito positivo. I consoli porterebbero la questione all'Assemblea del Centuriato, che aveva il diritto di approvare la guerra o approvare la pace.