Dove vivono le balene blu?

La balenottera azzurra è il più grande mammifero marino del mondo e il più grande animale vivente del mondo. L'animale, il cui nome scientifico è Balaenoptera musculus, appartiene a un sottordine chiamato Mysticeti o balenottera. Le balene di fanoni adulti non hanno i denti, ma invece possiedono piastre di baleen fatte di cheratina. In media, una balena blu adulta misura tra i 70 e i 90 piedi di lunghezza e pesa tra le 100 e le 150 tonnellate. A causa delle loro grandi dimensioni, le balene blu hanno alcuni dei più grandi organi del regno animale. Le loro lingue, ad esempio, pesano circa 2, 7 tonnellate, mentre il cuore di una balena blu adulto di dimensioni normali pesa circa 180 chilogrammi. Tuttavia, nonostante le loro grandi dimensioni, le balene blu si nutrono quasi esclusivamente di piccoli crostacei noti come krill.

Habitat e Range

Le balene blu abitano la maggior parte degli oceani più importanti del mondo come l'Oceano Antartico, l'Oceano Pacifico, l'Oceano Atlantico e l'Oceano Indiano. Nell'Atlantico settentrionale, questi mammiferi marini possono essere individuati al largo di Terranova, il Golfo di San Lorenzo, la Nuova Scozia, la Groenlandia, le Azzorre e l'Islanda. Nel Pacifico, piccole popolazioni di balene blu possono essere viste intorno alla penisola coreana, nelle acque costiere del Mar del Giappone e al largo di Kushiro. Nell'emisfero australe, questi animali si trovano nell'Antartico, nell'Oceania e in aree come l'altopiano del Madagascar nell'Oceano Indiano.

Comportamento della migrazione

Le balene blu hanno due stagioni primarie; alimentazione e accoppiamento. La stagione dell'alimentazione avviene durante i mesi estivi e durante questo periodo gli animali consumano molto krill per fare scorta delle riserve alimentari in preparazione alla stagione migratoria. La stagione degli amori inizia nel tardo autunno e si estende fino alla fine dell'inverno, quando gli animali migrano verso le acque più calde della regione equatoriale per accoppiarsi con altre balene o per portare la loro prole. Durante la stagione degli amori, grandi popolazioni di balene blu possono essere avvistate intorno a Monterey Bay, Isole del Canale, Isole Farallon, Costa Rica, Golfo del Messico, al largo dell'Angola e della Mauritania.

Perché la migrazione è importante per le balene blu

La migrazione svolge un ruolo cruciale nella sopravvivenza delle balene blu. Tipicamente, questi animali tendono ad abitare le acque temperate profonde delle regioni fredde perché la maggior parte del loro cibo si trova in acque fredde. Tuttavia, queste aree fredde non sono l'ideale per i giovani vitelli; quindi gli animali devono migrare verso acque temperate più calde e più sicure per partorire. Il ciclo riproduttivo delle balene blu dura dai 10 ai 12 mesi, rendendo facile la nascita degli animali nello stesso luogo in cui si è verificato l'accoppiamento. Dopo il parto, i vitelli hanno abbastanza tempo per nutrirsi del latte materno e rifornirsi di energia per il viaggio di ritorno verso i luoghi di alimentazione.

Stato

Attualmente, la balenottera azzurra è elencata come una specie in via di estinzione dall'Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN). Gli animali furono ampiamente cacciati dai balenieri tra il 1860 e il 1960 fino al punto di quasi estinzione. Alla fine dell'era della caccia alle balene, si stima che oltre 330.000 balene blu siano state catturate solo nell'Antartico e che la popolazione originale sia stata ridotta a soli 360 individui. Oggi la specie è protetta dalla Commissione internazionale per la caccia alle balene e dal divieto di caccia alle balene blu nel 1966 il loro numero è in costante aumento. Secondo una stima più recente della IUCN, la popolazione mondiale di balene blu potrebbe essere tra 10.000 e 25.000.