Dove sono le isole Andamane?

Le isole Andamane in India La baia del Bengala ha ecosistemi, persone e animali selvaggi unici. Tuttavia, l'intrusione esterna sta destabilizzando culturalmente queste isole, oltre a distruggere la loro flora e fauna.

Descrizione

Le isole Andamane, che sono circa 556 in totale, si trovano oltre 1.000 chilometri a est del continente indiano, nelle parti più isolate del Golfo del Bengala. Secondo il World Wide Fund for Nature (WWF), le isole Andamane appartengono politicamente all'India, ma alcune nella parte più settentrionale dell'arcipelago, tra cui Table, Great Coco e Little Coco Islands, sono Myanmar. Solo 24 delle isole Andamane sono abitate da tribù primitive in via di estinzione come il Grande Andamanese, Onges, Jarawas, Sentinelese e Shompens, secondo l'amministrazione di Andaman e Nicobar (ANA). L'Andamana settentrionale si trova a 285 chilometri a sud del Myanmar e il canale Ten Degree a 150 km di larghezza separa l'Andamana dalle isole Nicobar. Combinate, le isole Andamane e Nicobar hanno la linea costiera più lunga di tutti gli stati indiani, secondo ANA.

Ruolo storico

L'abitazione documentata delle isole Andamane risale a 2200 anni fa, secondo il Dipartimento del Turismo dell'Andaman e l'amministrazione di Nicobar (ANA). Tuttavia, studi di isolamento genetico, culturale e linguistico, affermano che le isole Andamane erano abitate da 30.000 a 60.000 anni fa, nell'era paleolitica media. Nel corso dei secoli il popolo andamanese ha condotto un'esistenza isolata fino al 1850, quando per la prima volta hanno avuto contatti con gruppi del mondo esterno, secondo ANA. Prima del contatto esterno, c'erano almeno 10 sottogruppi andamanesi e lingue. I gruppi includono Jarawa, Onge e Sentinelese, i gruppi più isolati di quei popoli indigeni.

Significato moderno

Ogni anno decine di migliaia di turisti visitano le isole Andamane per vedere i suoi popoli indigeni, e la ricchezza e l'unicità della sua flora e fauna, guadagnandosi così tanto bisogno di cambio estero. Varie attività ricreative sono disponibili per i turisti come le immersioni subacquee, lo sci, la vela, il parasailing, lo snorkeling e il windsurf. Le foreste sempreverdi offrono anche un ambiente scenico per passeggiate e trekking, e sono anche luoghi ideali per il campeggio in prossimità delle spiagge. Oltre al turismo, l'agricoltura, il commercio, l'edilizia, il commercio e la pesca sono altre attività economiche nelle isole Andamane. Il riso, le noci di cocco, le banane e le noci di areca sono coltivate soprattutto lì. Le isole Andamane sono in una delle rotte commerciali più trafficate del mondo e la Marina indiana sorveglia le acque per la sovranità e la sicurezza.

Habitat e Biodiversità

Il clima delle isole Andamane è tropicale caldo, con temperature che vanno dai 22 ai 30 gradi centigradi con precipitazioni medie annue tra i 3.000 ei 3.800 millimetri. Questo clima sostiene la vegetazione naturale che comprende foreste costiere e mangrovie, foreste sempreverdi e caducifoglie interne. Le mangrovie coprono il 15% della superficie totale delle isole Andamane secondo il World Wide Fund for Nature. Questa flora mista ospita 5 mammiferi endemici e quasi endemici, che sono il toporagno delle Andamane, il toporagno bianco delle Andamane, il toporagno di Jenkins, il pipistrello a ferro di cavallo e il ratto delle Andamane. Le isole Andamane hanno anche 8 specie endemiche e 4 specie endemiche endemiche. Gli uccelli sono l'aquila delle Andamane, le Andamane bighellonano, il colombaccio delle Andamane, il cuculo delle Andamane, il coucal delle Andamane, il gufo delle Andamane, il gufo delle Andamane, il bucero Narcondam, il picchio delle Andamane, il drongo delle Andamane, lo stambecco delle Andamane e lo storno dalla testa bianca. Le isole hanno anche 45 specie di rettili e 13 sono endemiche e 12 anfibi di cui 7 endemiche, secondo World Wide Fund for Nature.

Minacce ambientali e controversie territoriali

L'afflusso di gente del continente alle isole Andamane rappresenta la più grande minaccia. L'aumento della popolazione esterna sta facendo pressioni sulle risorse naturali dell'isola. La registrazione e l'invasione agricola sulle incursioni dei territori boschivi stanno aumentando e destabilizzando questo ecosistema. Specie invasive introdotte come ratti, cani e gatti stanno decimando le popolazioni del granchio endemico delle Andamane. Negli ultimi anni, viaggi turistici nelle tribù nude come Onge e Jarawa hanno sollevato problemi etici. Questo è dopo che i problemi di abusi sessuali da parte di turisti sulle donne tribali da parte di stranieri dopo essere stati assaliti dall'alcol, cominciarono a essere riportati dai media occidentali, come il Guardian del Regno Unito.