Come i castori costruiscono dighe?

Descrizione

Conosciuti come "ingegneri della natura", i castori, grandi roditori notturni semi-acquatici, sono famosi per la loro capacità di costruire dighe impressionanti conosciute come dighe di castori. Queste dighe sono costruite per servire una varietà di scopi come tenere i castori al sicuro da predatori come coyote, orsi e lupi e anche per accedere alle fonti di cibo in modo rapido e sicuro durante l'inverno. I castori costruiscono anche casette in cui risiedono e canali d'acqua che usano per galleggiare i loro alimenti e materiali da costruzione. Questa capacità dei castori di adattare l'ambiente in base ai propri bisogni non è vista da nessun'altra parte nel regno animale, tranne, ovviamente, nel caso dell'uomo.

Dam Building Processes The Beaver Way

I castori che costruiscono dighe sono stati spesso fotografati da ricercatori che studiano questo tratto comportamentale interessante in queste creature. I castori non costruiscono dighe in aree con fiumi e torrenti veloci e profondi, ma costruiscono dighe in aree con acque basse e lente per impedire il blocco dell'ingresso subacqueo alle loro logge dal ghiaccio in inverno e anche per creare un corpo idrico con profondità sufficiente per nascondersi dai loro predatori. I castori prima rosicchiano le cortecce degli alberi e dei rami vicino al fiume o al ruscello per permettere loro di cadere sul corpo dell'acqua che scorre, bloccandone il flusso e creando un diversivo. Questa struttura di base viene ulteriormente rafforzata posizionando ramoscelli, pietre, foglie, rami, erbe, piante sradicate e qualsiasi altra cosa il castoro riesca a trovare, in cima alla base per costruire una sovrastruttura. Le dighe di castori sono generalmente alte 5 piedi, lunghe un metro e più di 330 piedi, e il bacino idrico derivante dalla diga è in genere da 1, 2 a 1, 8 metri di profondità.

Significato ecologico

Le dighe di castori hanno un alto significato ecologico poiché innescano la creazione e lo sviluppo di ecosistemi stabili, delle zone umide, uno degli ecosistemi più produttivi del mondo, che fungono da habitat per specie di flora e fauna rare e in via di estinzione. Le dighe inoltre deviano l'acqua agli stagni o ai bacini di nuova creazione, evitando così le inondazioni nelle aree a valle dei fiumi in cui sono costruite queste dighe. Le dighe di castoro proteggono anche la terra dall'erosione del suolo e fungono da filtri naturali per tossine come pesticidi e limo, intrappolando questi contaminanti, bloccandone il flusso a valle nei corpi idrici principali.

Effetti negativi delle dighe Beaver

Anche se le dighe di castoro sono ecologicamente significative, in alcuni casi potrebbero costituire una seccatura quando i campi coltivati ​​e i pascoli vengono distrutti dall'inondazione di acqua proveniente da queste dighe. L'umidità trattenuta nel terreno vicino alle dighe di castori potrebbe anche indebolire le fondamenta sotterranee di strade, ponti e binari ferroviari. Pertanto, spesso si è sentito il bisogno di controllare la costruzione delle dighe di castori, specialmente nelle aree abitate dall'uomo, vicino ai campi agricoli e ai pascoli. I castori potrebbero essere trasferiti da queste aree in nuove aree dove la costruzione di dighe non costituirebbe una minaccia per gli esseri umani. Speciali recinzioni elettriche a bassa tensione o altre barriere potrebbero anche essere installate in terre e corsi d'acqua umani abitati per impedire ai castori di entrare in tali territori.

Cosa possiamo imparare da Beaver Architects?

Le dighe di castori su piccola scala possono aiutarci a imparare molto sulla costruzione di dighe, i suoi vantaggi e svantaggi. Le dighe di castori ci permettono anche di studiare lo sviluppo graduale di un ricco ecosistema delle zone umide in un'area precedentemente scarsamente popolata di fauna selvatica. A differenza delle dighe costruite dall'uomo, la maggior parte delle quali porta a un diffuso spostamento di popolazioni umane e a danni ecologici su larga scala, le dighe costruite dai castori hanno il risultato esattamente opposto di attrarre le specie ad abitare le nuove zone umide create. Questo fatto dimostra sicuramente che le vie della natura sono sempre migliori di quelle degli esseri umani.