In che continente si trova Monaco?

Monaco, la seconda nazione indipendente più piccola del mondo dopo il Vaticano, si trova nel continente europeo, precisamente nella regione occidentale della Costa Azzurra. Monaco non è solo un paradiso per i ricchi, ma anche una destinazione preferita per i turisti grazie alla sua bellezza serena, al clima piacevole e al regime fiscale favorevole sia per i residenti che per gli stranieri. I residenti del Principato di Monaco non pagano tasse sul reddito, imposta sulle plusvalenze o imposta patrimoniale. Il Principato di Monaco è un importante centro bancario e la privacy dei suoi clienti è strettamente sorvegliata. Anche se il principato non è un membro dello Spazio economico europeo o dell'UE, mantiene un'unione doganale e apre le frontiere con la Repubblica francese. Monaco è quindi trattato come parte dell'area Schengen. Le autorità monegasche e francesi effettuano entrambe le verifiche presso l'eliporto e il porto di Monaco. Si può ottenere un timbro del passaporto ricordo presso l'ufficio turistico nazionale.

Geografia e popolazione

Il Principato di Monaco copre un'area di 0, 78 miglia quadrate con una popolazione stimata di circa 38.400, rendendola la nazione sovrana più densamente abitata del mondo. Su tre lati, Monaco è circondata dalla Francia mentre il Mar Mediterraneo circonda la parte rimanente. Il francese è la lingua ufficiale del paese, mentre il cristianesimo è la religione dominante e il cattolicesimo romano è la fede dominante. Tuttavia, le lingue inglese, italiana e monegasca sono anche ampiamente parlate. I principali gruppi etnici comprendono i monegaschi, gli italiani, i francesi e gli occitani.

Economia

Lo sviluppo economico di Monaco fu spinto dall'apertura di Monte Carlo, che fu il primo casinò ad essere aperto nel principato, così come il collegamento ferroviario con Parigi, Francia. Da allora, le strutture di gioco del paese, il clima mite e lo splendido scenario hanno contribuito allo status della regione come centro ricreativo e meta turistica per i ricchi. Allo stesso modo, Monaco è diventata un importante centro bancario che ha cercato di far crescere la propria economia in altri settori come il settore dei servizi e le piccole industrie non inquinanti ad alto valore aggiunto. Monaco ha basse tasse d'affari e nessuna imposta sul reddito lo rende un paradiso fiscale popolare. Il paese ospita anche il Gran Premio di Monaco, una gara automobilistica su circuito stradale che si svolge ogni anno e che rappresenta uno dei Gran Premi originali di Formula Uno.

Politica

Monaco è una monarchia costituzionale il cui capo di stato è il principe Alberto; ha assunto la guida di Monaco nel 2005, dopo la morte di suo padre, il principe Ranieri. Il principe possiede un notevole potere politico e dal 1927, Monaco è stato governato dalla Camera dei Grimaldi ma con alcune interruzioni nel corso degli anni. La sovranità di Monaco fu ufficialmente riconosciuta nel 1861 dal trattato franco-monegasco prima di diventare membro a pieno titolo delle Nazioni Unite nel 1993. Anche se il paese è indipendente e ha una politica estera separata, la Repubblica francese è ancora responsabile della sua difesa, con Monaco mantenendo solo due piccole unità militari. Anche se il paese non fa ufficialmente parte dell'UE, prende parte a una serie di politiche come il controllo delle frontiere e delle dogane. A causa del rapporto di Monaco con la Repubblica francese, l'unica valuta utilizzata nel paese è l'euro. Inizialmente, la valuta ufficiale di Monaco era il franco monegasco. Nel 2004, il Principato di Monaco è diventato membro del Consiglio d'Europa. È anche uno stato membro dell'OIF o dell'Organizzazione Internazionale della Francofonia.